Carignano – scoprire la cultura


SCOPRIRE LA CULTURA

La Sardegna fin dall’antichità è stata popolata da civiltà che hanno lasciato tracce importanti. Sul territorio è ancora ben visibile la loro impronta, come quella dei Fenici e dei Cartaginesi, che poco meno di 3000 anni fa abitarono l’Isola attratti dai depositi minerari conservati nel sottosuolo. Il Sulcis è punteggiato di testimonianze risalenti ad epoche passate, con siti archeologici di grande interesse per gli amanti della storia. È il caso della necropoli di Villaperuccio, località Montessu, situata sul versante di una collina con parecchie decine di strutture sepolcrali preistoriche costituite da tombe scavate nella roccia, conosciute anche con il nome di domus de janas e risalenti a circa 5.000 anni fa.

Da non perdere anche il sito archeologico di Monte Sirai in cui si possono leggere le diverse pagine stratificate della storia: un centro fortificato punico costruito su un antico insediamento nuragico e utilizzato in seguito anche dai Romani. Interessante anche l’area archeologica di Antas, con numerosi templi e testimonianze, fra cui il maestoso Tempio punico-romano edificato sui resti di un luogo di culto cartaginese.

Più vicino a noi nel tempo ma comunque suggestivo, il Castello di Acquafredda a Siliqua, fortificazione medievale che si erge su un colle di origine vulcanica e che divenne dimora del nobile pisano Ugolino Della Gherardesca quando diventò Signore di questa parte della Sardegna.

I VITIGNI DI SARDEGNA